La vita è vibrazione, energia, movimento elettro-magnetico e tutto ciò vibra è costituito da forme geometriche che si ripetono in ogni organismo, dal DNA della cellula alla traiettoria dei pianeti, dai petali di una rosa al viso di una persona.

Queste forme vitali sono chiamate “geometria sacra” e sono elementi di unione in cui scorre l’energia, fluendo in modo libero e creativo, elemento di unione sottile.

Lo yoga è lo stato di percezione di questa energia di unione: unione energetica di corpo e mente, di noi e l’altro, di uno e tutto.

Utilizzare le forme della geometria sacra all’interno della pratica di yoga e meditazione ci aiuta a trovare quella pulizia energetica, quella chiarezza e quella concentrazione così difficili altrimenti da raggiungere e così fondamentali da sviluppare per progredire nella nostra evoluzione spirituale.

Per questo integro l’uso di piramidi, genése e pentasfere nella mia pratica quotidiana e ne guido l’uso a chi vuole fare altrettanto per aiutare a velocizzare un percorso imprescindibile per il nostro benessere duraturo.